Categories

Search

Thank you for the days…

October 31st, 2004 by Tony

A1053_-_Happy_Anniversary.jpg

…and after all this time, you’re still the one I love…

Looks like we made it
Look how far we’ve come my baby
We mighta took the long way
We knew we’d get there someday

They said, “I bet they’ll never make it”
But just look at us holding on
We’re still together still going strong

You’re still the one I run to
The one that I belong to
You’re the one I want for life

You’re still the one that I love
The only one I dream of
You’re still the one I kiss good night…

Happy Anniversary, amore mio. smily

Posted in Io e la Gatta | 4 Comments »

Kick the curse!!!

October 30th, 2004 by Tony

vstory.redsox.jpg

Loro ce l’hanno fatta…

Forse un giorno toccherà anche all’Inter. smily

Posted in Sport | 4 Comments »

The Stars We Are

October 28th, 2004 by Tony

marc_almond.jpg

C’mon, Marc.

Posted in Musica | 1 Comment »

The Family Man

October 25th, 2004 by Tony

Mi piace partire il Venerdì sera, con la macchina piena di borse, pacchi e sacchetti. E tornare a casa la Domenica sera, con la macchina ancora più piena di quando siamo partiti.

Mi piace avere il portabagagli sempre pieno di giocattoli, pacchi di pannolini, scatole di cibo per bambini. Mettere mio figlio nel seggiolino, chiudere il passeggino ed infilarlo a forza nel portabagagli già strapieno.

Mi piace prendere in braccio mio figlio, e dirgli: “dai, che andiamo a trovare la nonna”. Come quando ero piccolo, e mia madre portava noi a trovare la nonna.

Come quando mia madre ci metteva tutti in macchina, e ci portava a casa di mia zia a giocare con i miei cugini. Adesso guardo i figli dei miei cugini, che giocano con il mio. E mi piace.

Mi piace fare un viaggio con il mio bambino e la sua splendida mamma.

Insomma, mi piace un sacco essere papà. smily

Posted in Io e la Gatta | 6 Comments »

Pesce d’Aprile (Part 2)

October 22nd, 2004 by Tony

Oops, il provvedimento era già stato annullato. Prima ancora che la notizia finisse su giornali e TG.

Oops, il giudicino in cerca di fama ritratta tutto.

Oops, un branco di sciacalli era già salito sul carrozzone… facciamo una conta veloce dei buffoni in cerca di scoop:

Quattropassi
Jackpunk
Fabrizio (anche su Macchianera)
The Rat Race
Nasso

Qualcun altro vuole accodarsi? Avanti, c’è posto.

Posted in World Zap | 15 Comments »

She will be loved

October 20th, 2004 by Tony

Beauty queen of only eighteen
She had some trouble with herself
He was always there to help her
She always belonged to someone else

I drove for miles and miles
And wound up at your door
I’ve had you so many times
But somehow I want more

I don’t mind spending everyday
Out on your corner in the pouring rain
Look for the girl with the broken smile
Ask her if she wants to stay awhile
And she will be loved
She will be loved

Tap on my window knock on my door
I want to make you feel beautiful
I know I tend to get so insecure
It doesn’t matter anymore

It’s not always rainbows and butterflies
It’s compromise that moves us along
My heart is full and my door’s always open
You can come anytime you want

I don’t mind spending everyday
Out on your corner in the pouring rain
Look for the girl with the broken smile
Ask her if she wants to stay awhile
And she will be loved
She will be loved

I know where you hide
Alone in your car
Know all of the things that make you who you are
I know that goodbye means nothing at all
Comes back and begs me to catch her every time she falls

Tap on my window knock on my door
I want to make you feel beautiful

I don’t mind spending everyday
Out on your corner in the pouring rain
Look for the girl with the broken smile
Ask her if she wants to stay awhile
And she will be loved
And she will be loved…

Ma quanto è bella questa canzone? smily

Posted in Musica | 10 Comments »

Per non dimenticare

October 19th, 2004 by Tony

Qualcuno si ricorda di Massimo Suraci?

Il 19 Settembre 2003, mentre guidava sotto l’effetto di alcool e ecstasy in Via Gramsci a Genova, investì una donna di 29 anni al quinto mese di gravidanza, Arianna Ciccolella.

Proseguì la sua corsa senza fermarsi a soccorrerla, e poco più avanti investì un altro uomo in motorino.
Neanche stavolta si fermò, furono i Carabinieri a fermarlo ed arrestarlo poco dopo.

La donna morì pochi giorni dopo, come anche la bambina che portava in grembo.

Ieri la sentenza definitiva… due anni, pena sospesa. Questa merda di uomo, per cui la pena di morte non sarebbe abbastanza, non passerà neanche un giorno in prigione. Non ha passato neanche un giorno in prigione, dopo l’arresto fu rilasciato immediatamente.

Ricordatelo bene, questo nome. Massimo Suraci.
Un giorno qualcuno ti troverà, e te la farà pagare. Perché tu non sei un uomo, e non sei degno di vivere tra gli uomini.

Posted in World Zap | 7 Comments »

Baustellensalad

October 18th, 2004 by Tony

Il mito dell’italiano, che dovunque vada nel mondo cerca sempre il ristorante italiano, deve essere nato in Germania. Non può essere altrimenti.

Perché in ogni leggenda, in ogni luogo comune, c’è sempre un innegabile fondo di verità. E’ la verità è che i tedeschi non sanno fare da mangiare.

E dico, niente di niente. Dico, una cazzo di insalata di lattuga? Neanche.
Uno legge sul menu: Caesar’s Salad. Cazzo, persino gli Americani sono capaci a farla. Prendi la lattuga, ci mischi dentro la cremina, un po’ di parmigiano, due crostini. E basta.

Ma il tedesco non è contento di copiare le cose fatte dagli altri, deve per forza cambiarle. Se sono buone deve riuscire a rovinarle, e se sono cattive a peggiorarle. Ed ecco così che la nostra insalata diventa un nauseante scodellone pieno di crema, dove annegano disperate due foglie di lattuga, quattro rametti aromatici grossi come tronchi di baobab, e nascoste nella melma un bel po’ di acciughe che non c’entrano un cazzo.

E quegli immancabili stronzi di peperoni crudi tagliati a cubetti piccolissimi, il Signore se li porti via.

Allora il giorno dopo punti su qualcosa di ancora più insulso. Un boia di un Carpaccio di Manzo lo saprete fare, no? Prendere le fettine di carne e farle cadere nel piatto, senza prendere le vostre cazzo di iniziative da Gran Gourmet dei miei zebedei?

Eh, no. Il piatto si presenta come al solito coperto di rametti, tronchi, cespugli. Pieno di funghi puzzolenti… avete presente l’odore che esce quando aprite il bidone della rumenta? Uguale.
La carne? Una volta sgomberato tutto il letame rimangono due fettine invisibili verniciate sul piatto, talmente fini che quando provi a prenderle si autodisintegrano. E tu che guardi sconsolato quei quattro segni bianchi lasciati dalla forchetta.

Ah, dimenticavo… ancora i bastardi peperoni a cubetti. smily

Posted in Life | 10 Comments »

Dog eating Dog

October 8th, 2004 by Tony

Non me lo dovevi fare, Dr. Z.

Mettere i 49ers all’ultimo posto nei tuoi rankings? No, mi dispiace. Rivendico il possesso della penultima posizione… siamo molto meglio dei Dolphins, noi. E Domenica abbiamo segnato ben 14 punti in più rispetto alla settimana precedente.

Nel frattempo, ho scoperto che i fans di Miami hanno il senso dell’umorismo… chissà, magari quest’altro dominio lo registro io.

Posted in Sport | 1 Comment »

Mediolanum

October 7th, 2004 by Tony

Come il Trip, anche io mi sto piano piano abituando alla vita meneghina.

Magari lo shock culturale per me è un po’ più sopportabile, visto che più o meno ho sempre vissuto in città grandi… forse anche a me il traffico milanese sembrerebbe “caotico”, se avessi vissuto tutta la vita in un borgo della bassa padana in cui il numero di vacche e suini supera di gran lunga quello delle automobili… smily eppure l’altro giorno ho sbagliato a svoltare, e dopo un paio di inversioni sono riuscito a ritrovare la strada di casa senza avere il mio riferimento abituale (il mare).

Ma c’è una cosa che veramente mi disturba, e temo di non poter più stare zitto: perché a Milano tutti (e dico… TUTTI) continuano a guidare con il cellulare in mano?

L’era del telefonino come status-symbol è finita circa dieci anni fa, e da allora è stato inventato un comodo accessorio chiamato auricolare, il cui costo è normalmente inferiore ai 10 Euro. Ovviamente è stata anche varata una legge che vieta l’uso del cellulare alla guida, ma tant’è.

Dico io… se a Napoli la gente va in motorino senza il casco, tutta l’Italia in coro grida “Terzo Mondo”; se i Milanesi vanno in giro guidando come dei minorati perché devono tenere il cellulare in mano, il volante con l’altra mano e cambiare marcia con una delle due a scelta, nessuno dce niente. E’ masochismo o mera imbecillità?

Stamattina quasi mi finiva sotto la macchina una ragazzina idiota che parlava allegramente al telefono mentre guidava. La bicicletta.

Mah.

Posted in Life | 5 Comments »

« Previous Entries