Categories

Search

Mentionitis…

December 25th, 2002 by Tony

Chi ha letto il diario di Bridget Jones conosce il significato di questo termine, quindi non mi dilungo a spiegarlo.

Negli ultimi anni io e la mia sorellina non siamo stati molto vicini, purtroppo. E a volte tendo a dimenticare quanto siamo uguali. Anzi, quanto a volte lei è molto più brava di me, a questo gioco.

E ieri sera, seduti al tavolo del ristorante, al mio quindicesimo attacco di mentionitis fulminante nell’arco di dieci minuti, lei mi ha guardato negli occhi e mi ha detto quella cosa che ormai da quasi un mese io non ho il coraggio di dire a me stesso.

Mettendo alla fine un punto di domanda non necessario. Perchè le persone che si conoscono bene non hanno bisogno di parole.

E va beh, a questo punto tanto vale confessarlo, almeno a me stesso. Non cambierò mai.

E’ VERO!!!! :)

Posted in Io e la Gatta | No Comments »

Un altro martire: Vincenzo Pennino

December 19th, 2002 by Tony

Due giorni fa a Napoli un giovane di 18 anni, Vincenzo Pennino, insieme a due amici, ha assalito un automobile posteggiata in una strada buia, con all’interno una coppietta.

Mentre i due amici fracassavano i finestrini dell’auto, Pennino si è avvicinato brandendo una pistola scacciacani.

Per sua sfortuna, l’uomo che si trovava all’interno dell’automobile con la sua ragazza era un Agente di Polizia, che ha estratto la pistola di ordinanza e ha fatto fuoco, uccidendo il ragazzo.

Visti i molti punti in comune tra questa vicenda e quella avvenuta in Piazza Alimonda a Genova il 20 Luglio 2001, propongo che a Napoli venga dedicata una piazza alla memoria di Vincenzo Pennino, un altro giovane morto in maniera assurda mentre partecipava ad un’aggressione nei confronti di un tutore delle Forze dell’Ordine…

Posted in World Zap | 24 Comments »

Ma se ghe penso…

December 19th, 2002 by Tony

Sono uscito di casa, stamattina. Ho preso la macchina e mi sono diretto verso il centro.

Era una splendida giornata di sole, fresco ma non freddo. Niente gliaccio sul parabrezza. Sul lungomare di Quarto il traffico era intenso, ma scorrevole. Ogni tanto approfittavo per girare la testa verso sinistra per guardare il mare.

Ho percorso Via Sturla, Via Caprera, Via Cavallotti, Corso Italia… che bello Corso Italia, quando c’e il sole. Poi Corso Brigate Partigiane, Via Saffi, Carignano. Non c’era posteggio, quindi sono tornato verso il mare per entrare al City Park.

Così ho dovuto fare un pò di strada a piedi. Ho approfittato per comprarmi un pezzo gigante di focaccia calda.

Uscito dalla Questura, ho fatto altri due passi per andare a riprendere la macchina. Uscito dal Park, ho imboccato la Sopraelevata e mi sono diretto verso l’autostrada.

Penso proprio che mi piacerà, questa nuova vita.

Posted in Genova per noi | No Comments »

Natale

December 17th, 2002 by Tony

Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade

Ho tanta
stanchezza
sulle spalle

Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata

Qui
non si sente
altro
che il caldo buono

Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare

(G. Ungaretti)

Posted in Life | 1 Comment »

Le relazioni di appoggio

December 15th, 2002 by Tony

Avete mai visto il film “About Last Night”, con Rob Lowe e Demi Moore?

A me aveva sempre fatto sorridere la scena in cui lei si alza dal letto, gira per la stanza raccogliendo i suoi vestiti, facendo il più piano possibile per non svegliare lui, esce in punta di piedi e scappa via come una ladra.

Stamattina, mentre mi preparavo la colazione, pensavo. Pensavo a quanto mi pesasse ogni secondo di più che passavo in quella casa.

E mi sono venuti i brividi, al pensiero che in passato qualcuno possa aver provato la stessa cosa, uscendo da casa mia.

Ho fatto il giro di tutte le stanze tre volte, per assicurarmi di non lasciare niente di mio, stavolta.

Ho chiuso la porta, ho messo la chiave nella cassetta della posta, e sono andato via.

Sabato prossimo parto. A Gennaio mi inventerò qualcosa, non lo so.

E’ proprio vero… bisogna esserci tagliati per le relazioni d’appoggio. Se non ne hai mai avute vuol dire che non ci sei portato.

Posted in Life | No Comments »

I dialoghi dei film hard

December 5th, 2002 by Tony

Ma chi cacchio è che scrive i dialoghi dei film hard???

Cioè, capisco che il genere non è che lasci molto spazio alla creatività, ma dico un minimo di realismo non è che guasterebbe…

– Situazione 1: Durante una scena di sesso orale, l’interprete maschile continua a ripetere puntualmente “succhiami il ca**o… succhiami il ca**o”… dico, provate a dirlo voi in una situazione del genere. La risposta più carina che riceverete sarebbe: “e secondo te che cosa sto facendo, testina di vitello?”

– Situazione 2: Scena di copulazione… la tipa ovviamente si mette ad urlare: “sco*ami!!!! fo**imi!!!”… se una dicesse così a me, il mio primo pensiero sarebbe: “cacchio, è un quarto d’ora che la sto sco*ando, e lei non se n’è accorta???”

– Situazione 3: Scena a tre o più partecipanti… due sono intenti a copulare e il/la terzo/a fa il tifo… frase tipica: “sco*ala!!!! rompile il cu*o!!!!”… la risposta più ovvia sarebbe: “grazie del consiglio, eh? adesso levati dai co***oni e lasciaci fare…”

Mah…

Posted in World Zap | No Comments »