Categories

Search

Somewhere…

September 16th, 2004 by Tony

Stasera venendo a casa sul mare si vedeva una scena così…

rainbow_sea.jpg

Insomma, era bello.

Posted in Genova per noi | 9 Comments »

Fireworks

September 8th, 2004 by Tony

Fuochi Recco.jpg

Tony: Bella cazzata, i fuochi…
Cubo: Già… stare tre ore in mezzo alla calca per vedere tre botti…
Tony: Eppure una volta non ce li saremmo mai persi, quelli di Recco.
Cubo: Beh, da bambini era bello.
Tony: Ma no, dico da ragazzi… ti ricordi che ci venivamo tutti gli anni?
Cubo: Vero… mah, forse una volta erano più belli…
Tony: A dire il vero, da ragazzi si veniva a vedere i fuochi per cercare di tirar su della figa.
Cubo: Ah, vero. Va beh, io sono arrivato.
Tony: Mi ha fatto piacere rivederti… ciao, ci sentiamo.
Cubo: ‘notte.

Posted in Genova per noi | 8 Comments »

Two cities…

August 25th, 2003 by Tony

Dialogo ascoltato oggi in pausa caffè:

Tifoso genoano: “Dall’anno prossimo la formula del campionato cambia ancora… alla serie A saranno ammesse solo le squadre che hanno vinto almeno due scudetti”

Tifoso sampdoriano: “Sì… ma solo se li hanno vinti negli ultimi cinquant’anni…”

biggrin.gif

Posted in Genova per noi | 1 Comment »

L’ingorgo (Part 2)

July 2nd, 2003 by Tony

Ingorgo.jpg

Il Secolo XIX ci aggiorna sull’esatto svolgimento della vicenda…

1. Il TIR (appartenente ad una compagnia circense rumena) è uscito dall’autostrada a Genova Ovest diretto verso il Porto, ed ha imboccato la Sopraelevata per errore… e fin qui ci sta tutta. Non conosco nessuno che non abbia sbagliato strada almeno una volta, a quello svincolo infame e con quelle segnalazioni così “chiare”.

2. Ha ovviamente percorso l’intera sopraelevata, ed arrivato alla foce ha fatto inversione e l’ha imboccata nuovamente in direzione opposta. In barba al cartello di divieto (quello sì, molto chiaro e visibile).

3. All’altezza della Stazione Marittima, si è fermato (non rovesciato) per un guasto.

4. Il conducente, ci dicono, è stato multato.

In parole povere, alle otto di mattina di un giorno feriale, un camion ha percorso indisturbato l’intera sopraelevata. DUE VOLTE. E quando si è fermato ci sono volute DUE ORE per toglierlo di mezzo, paralizzando l’intera città.

Mi chiedo solo dove fossero tutti i vigli della città, a quell’ora… probabilmente in giro a fermare gli automobilisti senza cintura… rolleyes.gif

Posted in Genova per noi | 4 Comments »

L’ingorgo

July 1st, 2003 by Tony

Stamattina sono uscito di casa alle otto. Ero già in ritardo.

All’altezza di Punta Vagno il display luminoso mi avvisa: “Coda in entrata sopraelevata”… e me lo dite adesso, testine di vitello? E adesso che altra strada posso fare?

Niente. Arrivo all’incrocio con via Brigate Partigiane. Il termine “coda” era ovviamente un eufemismo. In direzione opposta, all’entrata della sopraelevata, le macchine sono immobili, con gli autisti che scendono e si mettono a camminare in giro, in stile incidente tra Roncobilaccio e Barberino del Mugello.

Decido di prendere la Circonvallazione a Mare, che da quello che si può vedere appare relativamente libera. Quando riesco a svoltare dalla Questura sono già le nove passate.

Ovviamente non sono stato l’unico ad avere questa idea… quando arrivo al tunnel di Caricamento decido di chiamare in ufficio per avvisare che tarderò. Sono le dieci meno un quarto.

I miei colleghi mi informano che stanno guardando la scena dall’alto… un camion rovesciato all’altezza della Stazione Marittima, con i pompieri che cercano di toglierlo dalla carreggiata tagliando a pezzi le lamiere contorte…

Un camion… sulla sopraelevata i camion non ci possono andare. E questo emerito imbecille è entrato indisturbato alla Foce e l’ha percorsa per intero, prima di rovesciarsi e paralizzare un’intera città.

Mentre percorro il tratto residuo che mi separa da Via di Francia, medito sulla pena di morte… e rifletto sul fatto che DOPO l’incidente in Via Brigate ci fosse un esercito di vigili a cercare di domare l’ingorgo. Ne sarebbe bastato UNO SOLO, mezz’ora prima, per evitare il casino.

Finalmente arrivo al parcheggio del Terminal. Le dieci e venti. Ho impiegato due ore per percorrere gli ultimi due chilometri.

La sopraelevata. L’odiata sopraelevata, il pugno nell’occhio, la vergogna dell’architettura cittadina. Eppure se non ci fosse, passerei un terzo della mia giornata lavorativa in macchina, tutti i giorni.

Posted in Genova per noi | No Comments »

A Tale of Two Cities

May 19th, 2003 by Tony

Sampdoria.gif
Genoa.gif

La città di Genova deve il suo nome al Dio Giano, antica divinità a due facce. Chi diede alla città questo nome probabilmente non avrebbe mai immaginato lo scenario di questi giorni.

Tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, a Genova il calcio era uno dei punti di riferimento, per la gente. Ricordo ancora le partite al vecchio Ferraris, con le mie compagne di scuola tutte innamorate di Vialli, Mancini, e Pellegrini… il gol di Branco su punizione nel derby… la trasferta di Amsterdam, di cui conservo ancora una sciarpa ricordo scambiata con un tifoso dell’Ajax.

E non ultimi, gli sfottò dei tifosi ad ogni delusione della squadra avversaria. Quando la Samp fu sconfitta a Wembley, tutti i tifosi genoani scesero in piazza a festeggiare come se la loro squadra avesse conseguito la più grande vittoria di tutti i tempi.

Poi, gli anni oscuri. Che oggi sembrano essere finiti per una parte della città, mentre per l’altra sembrano essere solo l’inizio di un baratro ancora peggiore.

E nello sconcertante contrasto tra la festa della Samp ed il dramma del Genoa, qualcosa sta succedendo. I Genovesi tornano a parlare di calcio, come una vota.

Sentita stamattina al bar:

“Ieri sera siamo usciti a cena con una coppia nostra amica… lei del Doria, lui del Genoa…”

Belin, ma io con una doriana non mi ci sposerei mai… mica si può passare tutta la vita a litigare…”

Posted in Genova per noi | 5 Comments »

Tanti Piccoli Valentini…

May 8th, 2003 by Tony

A volte, mi duole ammetterlo, ma la mia ragazza ha ragione…

Read the rest of this entry »

Posted in Genova per noi | 6 Comments »

Ma se ghe penso…

December 19th, 2002 by Tony

Sono uscito di casa, stamattina. Ho preso la macchina e mi sono diretto verso il centro.

Era una splendida giornata di sole, fresco ma non freddo. Niente gliaccio sul parabrezza. Sul lungomare di Quarto il traffico era intenso, ma scorrevole. Ogni tanto approfittavo per girare la testa verso sinistra per guardare il mare.

Ho percorso Via Sturla, Via Caprera, Via Cavallotti, Corso Italia… che bello Corso Italia, quando c’e il sole. Poi Corso Brigate Partigiane, Via Saffi, Carignano. Non c’era posteggio, quindi sono tornato verso il mare per entrare al City Park.

Così ho dovuto fare un pò di strada a piedi. Ho approfittato per comprarmi un pezzo gigante di focaccia calda.

Uscito dalla Questura, ho fatto altri due passi per andare a riprendere la macchina. Uscito dal Park, ho imboccato la Sopraelevata e mi sono diretto verso l’autostrada.

Penso proprio che mi piacerà, questa nuova vita.

Posted in Genova per noi | No Comments »