Categories

Search

Noi “mercenari”…

April 16th, 2004 by Tony

C’è una cosa che veramente non sopporto: la stupidità.

Non sopporto le pecore che si fanno guidare dai tormentoni mediatici, che parlano di cose che non sanno, che amano mettersi in cattedra per ripetere a pappagallo le stupidaggini sentite da altri.

Ho lavorato come trasfertista per undici anni, in otto paesi diversi. Adesso mi trovo da due mesi in Nuova Caledonia, in quello che sarà l’ultimo cantiere estero della mia vita. Ed è una vita di merda. E’ una vita fatta di sacrifici, di giornate di lavoro di quattordici ore per sette giorni la settimana in ambienti di lavoro a cui la maggior parte delle persone non si avvicinerebbe neanche.

E soprattutto è una vita di solitudine. Lontano dalla propria casa, dalla propria famiglia, dalle persone care. E’ una vita fatta di tavoli per uno al ristorante, di ore e giorni passate senza parlare con nessuno.

Chi fa questa vita guadagna più soldi degli altri, e ci mancherebbe. In questi undici anni sono riuscito a mettere da parte una somma discreta, che consente un minimo di tranquillità alla mia famiglia e che mi permetterà di non dover tirare troppo la cinghia quando tornerò al mio stipendio di impiegato. Non so se questo faccia di me un “mercenario”, agli occhi degli imbecilli che parlano di cose che non sanno e di scelte che loro non avrebbero mai il coraggio di fare.
E sinceramente me ne batto il culo.

Se in questi anni io avessi accettato di andare a fare il mio lavoro in un paese in guerra, in un paese “a rischio” (come hanno fatto molti miei colleghi), nel mio cantiere avrei incontrato sicuramente un Fabrizio Quattrocchi. Magari avrei bevuto una birra con lui al bar del campo, lui mi avrebbe parlato della sua famiglia, io gli avrei mostrato le foto di mio figlio.
Io, e il “mercenario”.

Per questo mi disturba questo ridicolo circo. Per questo mi disgustano le parole degli ipocriti, sempre pronti a piangere le loro lacrime di coccodrillo per i poveri morti iracheni, afghani, palestinesi, senza mai chiedersi chi fossero o che vita facessero… mentre davanti ad un morto italiano, sono i primi ad attaccarsi al carrozzone degli inquisitori.

Quelli che si permettono di giudicare la vita altrui. Io vi sputo addosso.

Posted in World Zap | 101 Comments »

101 Responses

  1. Black Cat Says:

    Brian, questo non è posto dove si danno informazioni sulla legione straniera. Tony non è un mercenario e io sono un webmaster poco tollerante. Il post ha i commenti chiusi. Ogni ulteriore richiesta postata altrove comporterà il ban definitivo dell’utente dall’intero dominio.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.