Categories

Search

Guerre e camicie

November 19th, 2003 by Tony

Ore 12.00. In ascensore.

Dietro di me sento il mio collega S., che parla con un altro collega: “Ah, io le camicie le prendo solo da Ralph Lauren. Le scarpe solo da Bata, per i giubbotti Calza…”, prima di arrivare al piano terra ha già sciorinato l’intero itinerario dello shopping dei giovani Genovesi gaudenti. Lo stesso che sono solito fare io, d’altra parte.

Ore 12.20. Sala mensa.

Sempre S., seduto al mio tavolo: “Certo che nel mondo c’è troppa povertà… troppa differenza tra come stiamo noi, e come stanno loro. Per forza poi ci odiano, per forza fanno gli attentati terroristici, se noi gli facciamo queste guerre assurde…”

Non resisto: “S., queste guerre assurde ci servono a mantenere il nostro stile di vita. La nostra ricchezza si fonda sulla loro miseria. Ne ha bisogno.”

Lui: “Ma questo non è giusto, è tremendo quello che dici… ci dovrebbe essere più giustizia al mondo, più uguaglianza…”

Io: “A parole non è giusto, lo diciamo tutti. Ma subito dopo torniamo a battercene il belino e a vivere la nostra vita. Dimmi, S… tu saresti disposto a rinunciare a quello che hai, in nome della giustizia e uguaglianza di cui parli?”

Lui: “Io? Certo.”

Io: “Dove hai detto che compri le camicie, scusa?”

Si allontana un pò offeso… io vado verso l’ufficio postale per pagare una multa. E mentre cammino, mi chiedo quanti siano, tra le migliaia di difensori dei deboli che incontro tutti i giorni su Forum e Blog, i fighetti rampanti che per niente al mondo rinuncerebbero al giretto da Calza il Sabato pomeriggio…

Posted in People I Know | 6 Comments »

6 Responses

  1. jpm3 Says:

    ecco l’ipocrisia buonista di cui faccio volentieri a meno nelle discussioni. Quelli come S si ridicolizzano da soli. Però poi son quelli come me, che non riesco nemmeno a permettermelo quel tipo di shopping, e te che passano per cinici bastardi perchè non espongono la bandiera della pace o non devolvono l’8permille alla chiesa cattolica o che ne so. Sia quelli come me che quelli come S sanno come vanno le cose, con una piccola differenza: io non faccio niente ma cerco di non peggiorare la situazione, loro, forti delle loro sicurezze, son talmente ciechi e sicuri di se che quella camicia non se la toglierebbero mai. Cinicamente,jp

  2. IceMike Says:

    Quanti siano, non so. E, personalmente, non me ne frega una cippa. So che l’episodio mi farebbe venire il voltastomaco anche impersonato da un poveraccio, e tanto mi basta.

  3. IceMike Says:

    che errore! Scusate.

  4. Tony Says:

    Neesun problema, Mike… ho corretto tutto. ;)

  5. standby Says:

    AZz e io che di solito vado a rifornirmi da MelaBlu dove devo andare? da Uba Uba?? :)

  6. Stella Says:

    Devo ammettere che negli ultimi anni melablu ti veste sempre con lo stesso modello e taglio. In base alla stagione cambia il tessuto. Forse x il reparto classico uomo ci può anche stare. Reparto jenseria e t-shirt uomo lo trovo ogni anno carino e diversivo. Per quanto riguarda la maglieria va abbastanza bene,dovrebbero evitare tessuti assurdi come il casmer che dopo un lavaggio è pieno di pallini! Trovo migliorato il reparto moda confort,ma c’è nè ancora tanta di strada da fare x ascoltare i gusti di chi è sovrappeso. Moda comoda deve essere MODA… con colori un pò più allegri e tagli + moda. Il pronto moda pecca un po’…Sempre le stesse cose..Mettiamo qualche maglia disegnata,variopinta! Sempre a tinta unita. E i completi? Neri a maggio? Ci sono le comunioni, le cresime …Nn i lutti! La maglieria grossa quest’anno era orribile,tanti modelli,tutti similari. Maglieria a tessuto fine 7.90 14.90 19.90 va sempre. Il reparto jeans lo trovo caruccio il fitness può andare. Perfetto il reparto bimbo/a. Di buon gusto il reparto intimo. Le occasioni vanno sempre bene! Bisogna migliorare il reparto donna! Conosco molta gente che nn viene nei vostri negozi + spesso come prima x’trova sempre gli stessi tagli e le stesse cosa.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.