Categories

Search

Genova non dimentica

July 28th, 2003 by Tony

Queste immagini sono state scattate oggi:

Pict0005.jpg

Il concessionario “ITALAUTO” di Piazza Rossetti…

Pict0007.jpg

…e la Banca Intesa di Via Rimassa.

Sono due degli esercizi distrutti durante le manifestazioni di protesta contro il G8 di due anni fa. Due degli esercizi ancora in ricostruzione.

E’ questo che Genova non dimentica. La violenza, il vandalismo, l’inciviltà mascherati da “libertà di espressione”. Il lavoro di anni di persone oneste, distrutto in pochi minuti per “protesta”.

Le stesse scene a cui avevamo assistito poco più di un anno prima, in occasione del TEBIO. Che strano, allora non c’erano nè Berlusconi, nè Scajola, nè Bush, nè Blair… eppure le scene di distruzione furono le stesse.

Questo non dimenticheremo. A chi ha detto “porteremo la guerra a Genova”, la guerra vorrei portarla a casa sua. Distruggere tutto quello che ha, per manifestargli il mio “dissenso” verso il suo pensiero.

Questo non dimenticheremo. Non la morte di un teppista da due soldi che se l’è cercata.

Posted in World Zap | 12 Comments »

12 Responses

  1. Black Cat Says:

    Dai tesoro, noi siamo i soliti fascisti cazzoni. Lo sanno tutti che quelle tavole di legno sono state messe apposta dai gestori dei due esercizi commerciali per screditare la memoria di quell’adorabile e sensibile ragazzo morto per un cattivone in divisa! Mpf, vuoi mettere cosa fosse per una BANCA e una CONCESSIONARIA chiudere di colpo?

  2. jpm3 Says:

    ahi… qua si prevedono scontri… mi sa… beh io mi metto il casco… pacificamente.

  3. Nilo Says:

    Beh , che dire , ho risposto già su Rolli e ti ho dato ragione sull’ “eroe Giuliani”.
    Ma a Genova di “eroi” ce ne sono stati parecchi , chissà fra poco rifondazione vorrà fare una targa ricordo ai “valorosi partigiani che hanno resistito contro le forze dell’ordine (fasciste ovviamente perchè vorrebbero far rispettare l’ordine)!
    Oppure non so , su Rolli ho detto una cosa molto preoccupante , gurano voci sulla possibilità di metter il nome di arlo Giuliani a qualche via di città più o meno grandi e importanti… Siamo alla frutta o forse al caffè!
    L’ipocrisia è sovrana ! L’obiettività è decaduta !
    Saluti ! p.s ma se teppaglia non va bene , li chiamamiamo ragazzacci , bricconcelli …tu che dici?

  4. Tripudiatore Says:

    Continui a ripetere le stesse cose Tony… Dai, puoi fare di meglio: la testa tu ce l’hai buona! Che siano teppisti lo dicono tutti, dai… Che vuoi dimostrare? Credi di aver aggiunto qualche cosa, con questo post, alla “discussione” aperta da 2 anni? Quel che dovevo dire l’ho già detto, ed a me non piace ripetermi. Ciao bestia! :D

  5. Tony Says:

    Perchè, Mirko… chi è venuto una settimana fa a Genova a fare quella buffonata di corteo credi che abbia aggiunto qualcosa alla discussione? Non c’è più niente da dire, solo da ricostruire quanto è stato distrutto. Ecco cosa vuol dire questo post. Saluti.

  6. Tripudiatore Says:

    Tony, non è la stessa cosa. Conoscendo il tuo amore per gli esempi, stai paragonando che va in cimitero a commemorare un defunto o in chiesa a commemorare il suo Dio, con chi critica la moglie anche dopo il divorzio (PS: la mia comprensione a questi ultimi.. :D ). Ammetto che i tuoi esempi sono slitamente migliore… :rolleyes:

  7. Tony Says:

    Quello che non capisco è perchè così tanta gente senta il bisogno di commemorare in maniera così plateale QUESTO defunto… dopotutto di criminali che rimangono uccisi durante il compimento di un crimine ce ne sono centinaia ogni anno…

  8. Tripudiatore Says:

    Perchè ricordano una idea attraverso la commemorazione di qualcuno che la portava avanti, che è stata espressa in malomodo da uno di loro attraverso anche atti di vandalismo (es: Carlo, ma purtroppo non era l’unico…), ma che non deve essere spazzata via dagli errori.

  9. Tony Says:

    Cioe’ scusa… Giuliani era uno che “portava avanti un’idea”? E quale sarebbe questa idea, quella di sfasciare, distruggere, aggredire? Mah, io non ci vedo proprio nulla da commemorare. Se io fossi uno dei sostenitori delle “idee” che hanno ispirato le manifestazioni di Genova, avrei VERGOGNA del fatto che un teppista sia fatto simbolo di esse.

  10. Black Cat Says:

    A parte che hai un nome di merda, e anche un ip che puzza lontano una casa… ma se non ti piace un blog, che cazzo vieni a commentare? L’ignoranza e’ la tua, ciccio. Torna da Indymedia. O nella tua adorata terra.

  11. Tony Says:

    Per il “Signor” Luca, IP 213.140.6.116: la bannatura dei messaggi postati con indirizzi e-mail fasulli non è una minaccia, ma una promessa. Sei appena stato bannato da questo blog. A non rivederci.

  12. Falchi Says:

    I No globl sono degli zingari il cui unico scpo e quello di creare disordini con le forze dell’ordine che un lavoro ce l’hanno mentre loro sono solo dei falliti

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.