Categories

Search

Stare male

May 6th, 2003 by Tony

Ho scoperto che stare male è un lavoro.


“Stare male” nel senso di essere malati, fisicamente.

Da qualche settimana la mia schiena mi dava un pò più fastidio del solito, il dolore mi aveva preso la gamba destra e avevo difficoltà a camminare.

Giovedì 24 Aprile prenoto una visita ortopedica in una struttura privata, fissata per Martedì 29. Quando arrivo alla visita sono a malapena in condizioni di camminare.

Mi viene diagnosticata una brutta lombo-sciatalgia, con sospetta ernia del disco. Il medico mi prescrive una serie di iniezioni da stendere un bisonte, e mi dice di andare dal mio medico di famiglia per farmi dare qualche giorno di riposo.

Mai avuto un medico di famiglia, io. Tra i miei viaggi in giro per il mondo e il fatto che non sono mai stato veramente malato, non mi ero mai preoccupato di procurarmene uno.

Il giorno dopo quindi mi reco all’ASL locale, che non sapevo neanche dove fosse. Ovviamente è in una zona dove non si trova parcheggio (come in tutto il resto di Genova), e devo fare un sacco di strada a piedi, con la gamba che mi fa vedere le stelle.

Sto un’ora circa in coda per fare il cacchio di tesserino e farmi assegnare il medico… l’ortopedico mi aveva sconsigliato di stare troppo tempo in piedi. Mentre baruffo con un’impiegata maleducata, le smorfie di rabbia si confondono con quelle di dolore.

Risalgo in macchina, vado in farmacia a comprare le iniezioni. Torno a casa distrutto, è solo il mio primo giorno di “riposo” e sono più stanco di quando lavoravo in cantiere.

Durante il fine settimana le medicine mi fanno in parte passare il dolore. O forse il dolore al sedere per le dieci iniezioni in cinque giorni è tale che il dolore alla gamba non me lo ricordo più…

Ieri vado dal mio nuovo medico per fare il certificato da consegnare al mio datore di lavoro. Anche lì niente parcheggio, cazzo. Cammino cammino, poi sto un’ora e mezza seduto ad aspettare di essere “visitato”. Cazzo, ma i dottori devono avere delle sedie così dure, nelle sale d’aspetto? Non gli viene in mente che se uno ci va, magari è perchè ha mal di schiena?

Oggi pomeriggio vado a fare le riadiografie e la risonanza magnetica. Struttura privata, ovviamente… mi hanno spiegato che se fossi tornato all’ASL, magari avrei potuto farmele segnare come urgenti e pagare solo il ticket, ma vaffanculo che mi rifaccio il calvario dell’altro giorno per poi finire a farle chissà dove. Almeno alla struttura privata c’è il parcheggio vicino.

Finita? No. Giovedì torno dall’ortopedico per mostrargli i risultati, e finalmente saprò se dovrò operarmi o meno di ernia del disco. Nel frattempo, finito il ciclo di iniezioni, la gamba ha ricominciato a farmi male.

Cazzo che fatica stare male. E dire che non è che stia morendo.

Penso a quelli che stanno veramente male… a quelli che non hanno i soldi per fare visite ed esami nelle strutture private.

Penso alla signora anziana in coda davanti a me all’ASL, a cui hanno detto che se voleva una visita ortopedica prima di Giugno, doveva andare fino a Sestri Levante. Magari lei non ha neanche la macchina, magari non ha nessuno. E cazzo, lei era conciata peggio di me. Molto peggio.

Spero che finisca presto, questa settimana di “riposo”… un consiglio per tutti: se vi capita di stare male, fate finta di niente. Continuate ad andare a lavorare, la vostra salute avrà solo da guadagnarne.

Posted in Life | 2 Comments »

2 Responses

  1. Niko Says:

    Purtroppo la vita e’ dura, che si stia bene o si stia male c’e’ sempre qlcosa che anche se non propio a livello fisico ci fa’ star male, e’ inevitabile. Posso solo augurare a tutti di riuscire a tener duro ! Io sto’ cominciando a non farcela piu’ e clinicamente sono sano come un pesce. :(

  2. Luigi Says:

    Provare ipertensione associata a depressione,quanti medicinali poi!

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.