Categories

Search

Emotions…

January 18th, 2003 by Tony

Che bello prepararsi per uscire con la propria ragazza. Scegliere la camicia da indossare, il dopobarba da mettere. Passare le ore davanti allo specchio per essere il “meno peggio” possibile.

Che bello avere cura dei dettagli… avere un pensiero gentile per lei così, senza motivo apparente. Emozionarti per un suo pensiero gentile.

Che bello passare le ore al telefono… parlare di tutto, con il tempo che vola. Dirsi le stupidate, come i ragazzini. Le frasette tenere che sembrano uscite dai Baci Perugina.

Che bello svegliarsi la mattina con i suoi messaggi al telefono. Sentire che lei ti pensa, quando non è con te. Come tu pensi a lei, in ogni momento della giornata. Che bello avere un motivo per alzarsi la mattina.

Che bello stare in macchina sotto casa sua, ad aspettare che lei scenda. Vedere il cancello che si apre, il sorriso sul suo viso. Salutarla con un bacio.

Che bello andare insieme in macchina per la città, ascoltando le canzoni che ci piacciono e ci ricordano i momenti belli passati insieme. E baciarci ad ogni semaforo, con un occhio aperto a controllare che non venga il verde. O meglio, che non venga troppo presto.

Che bello stare soli. Abbracciati a scambiarci le coccole. E parlare, parlare ancora senza smettere mai.

Che belle le emozioni…

Posted in Io e la Gatta | 4 Comments »

4 Responses

  1. Elisabetta Says:

    Per caso un link mi ha portato a leggere queste righe e mi sembrava di rividere ad ogni parola splendidi sogni passati. Non c’è frase che non sia legata ad un’immagine nel mio cuore ed è davvero “emozionante” tutto questo…peccato che quelle magiche situazioni, che sembrano così eterne ed immutabili mentre le vivi, lasciano ben presto posto a tanta normalità. Mai ritorno alla vita reale è stato tanto duro ed ancora oggi, a distanza di mesi, mi chiedo se quelle “emotions” fossero mai state vere…per me scendere con un sorriso sul viso, passare ore al telefono, sapere di essere pensata e rimane stretti a parlare era davvero emozionante. Ma di ricordi non si vive..

  2. Max Says:

    Tony, questo mi era sfuggito. Meno male che Elisabetta l’ha ritrovato. L’ho preso pari pari e l’ho messo nel mio blog, ricordando di aver perpetrato un furto ai tuoi danni. Ovviamente, se la cosa dovesse dispiacerti, lo toglierei subito.
    Complimenti! Bello (mica tu, neh…).

    Max

  3. The_Rebel84 Says:

    Ciao Tony…vieni a visitare il nostro blog…ti assicuro che ti piacerà tantissimo!!

    Purtroppo non mi fa scrivere una parola senza che mi dia un errore di invio di questo messaggio…allora tu fai così: cerca sul motore di ricerca di google la parola “che bello alzarsi”
    Il primo risultato che ti viene, è il link del nostro blog, cliccaci e vienici a dare un’occhiata, e magari…a postare qualcosa di tuo!!

    ;-)

    Ciaoz

  4. Elisabetta Says:

    Sono passati 2 anni dal mio precedente commento ed oggi ripensavo a quelle poche righe. Come una dannata ho ricercato inutilmente questo blog su google ma niente da fare; ho rinunciato. Poi ho pensato che io non avrei permesso mai 2 anni fà di non darmi nel futuro la possibilità di riflettere ancora su un tema, su una persona così importante quale il soggetto delle mie parole…ed infondo ad un documento, vecchio dell’ottobre del 2005, ecco un link…questo.
    Adesso con il cuore sinceramente innamorato assoporo ogni tua parola dell’intervento con tanta dolcezza che ha preso il posto della passata malinconia. Nonostante tutto però il soggetto delle mie righe è ancora motivo di tanto rammanico e delusione..perchè tutto ciò che tu descrivevi, che io vivo felicemente adesso, è sinonimo anche di amari ricordi che ancora non sono stati cancellati.
    Non so per quale motivo sto scrivendo oggi…forse perchè innamorata di qualcun’altro o forse perchè non riesco a dimenticare l’altro qualcuno…

    Un sorriso spontaneo a tutti coloro che leggeranno…

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.