Categories

Search

Cannes: da che pulpito

May 18th, 2002 by Tony

Al Festival di Cannes, l’intervento di Vittorio Sgarbi a commento del documentario “Bella Ciao” viene interrotto dal pubblico francese all’urlo di “fascista”.

Quello stesso pubblico francese che solo due settimane fa è andato alle urne per scegliere tra destra ed estrema destra, si sente autorizzato a chiamare “fascista” un rappresentante del centro-destra italiano.

Quegli stessi “pacifisti” che solo un mese fa all’aeroporto Charles De Gaulle si esibirono in vergognosi tafferugli degni di un dopo-partita tra hooligans, si sentono autorizzati a criticare chi si è “permesso” di dire che a Genova, oltre alle violenze da parte delle Forze dell’Ordine, ce ne furono anche da parte dei manifestanti.

A volte mi chiedo se i cittadini francesi non abbiano l’abitudine di guardarsi allo specchio la mattina, per non rischiare di provare vergogna di sé stessi.

O se semplicemente sentano il bisogno costante di cercare difetti negli altri, nel tentativo disperato di sollevarsi dal proprio disonore.

Vittorio, stavolta sono con te…

Posted in World Zap | No Comments »

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.