Categories

Search

Italia for dummies

February 14th, 2005 by Tony

_fi.jpg logo_unione.gif

Italiani!!! Si avvicina l’ennesima consultazione elettorale.
E ancora una volta si presenta il solito dilemma: per chi votare?

Niente paura: stavolta ci ha pensato Gianluca Neri, a risolvere in cinque minuti l’intera questione politica italiana.
Ecco il suo Bignami elettorale, che in onore alla passione del nostro Gianluca per la televisione trash potremmo rinominare “Otto Semplici Regole”.

Rispondete a questo piccolo test; alla fine contate il numero di risposte A e quello di risposte B, ed è fatta.

1. Che cosa ne pensate degli omosessuali?
A. Buoni
B. Cattivi

2. Che cosa ne pensate della religione in politica?
A. Cattiva
B. Buona

3. Che cosa ne pensate dell’aborto?
A. Cattivo, ma necessario
B. Cattivo e basta

4. Che cosa ne pensate dell’accoglienza agli immigrati?
A. Buona
B. Cattiva

5. Che cosa ne pensate dell’uso del preservativo?
A. Buono
B. Cattivo

6. Che cosa ne pensate della guerra?
A. Cattiva
B. Cattiva, ma necessaria

7. Che cosa ne pensate dei musulmani?
A. Dipende
B. Cattivi

8. Che cosa ne pensate della pena di morte?
A. Cattiva
B. Buona

Risultati:
Se avete totalizzato più di 4 risposte A, siete di sinistra.
Se avete totalizzato più di 4 risposte B, siete di destra.
Se avete totalizzato un numero uguale di risposte A e B, comprate l’ultimo numero di Cosmopolitan; magari trovate un altro test.

Poi dice la gente vota Berlusconi… smily

Posted in World Zap | 13 Comments »

13 Responses

  1. gaspare Says:

    il problema è un pò più grave: a destra in questi 5 anni, qualche voce di dissenso isolata si è levata (da qui, ad esempio, tremonti mandato a casa, ecosì via). Il problema nella sinistra è che siccome si teme un’altra sconfitta, allora qualsiasi cazzata venga sparata dai leader, allora deve andar ebene.
    Il problema, diventa che con la sinistra abbiamo almeno circa 10 leader o presunti tali, che devono distinguersi gli uni dagli altri, e così sparano cazzate su cazzate disorientando l’elettore: tipico esempio la patrimoniale, la tassa che vorrebbe mettere Bertinotti (e che va a colpire i possessori di case, praticmaente tutti gli italiani), o le affermazioni di Prodi sui matrimoni tra gay.
    Ci si scorda che tutto sommato Prodi è un ex-DC (ed ex dirigente IRI, che fece anche molti licenziamenti). Ci si scorda che Amato, in fondo, era un delfino di Craxi. CI si scorda che Fassino, non si è mai saputo nulla dei suoi trascorsi politici, ma sembr apiù un ex-dc che altro. Ci si scroda che Rutelli, all’epoca in cui era sindaco di Roma, leccava il sedere al Papa (per non parlare che l’unica cosa che può farlo votare è la sua aria da paicione che piace molto alle casalinghe frustrate). Insomma, ci si stupisce se poi chi è a sinistra ha reazioni scomposte o cerca di semplificare il discorso???
    No.
    Con il risultato che è sotto gli occhi di tutti.

  2. Alberto Puliafito Says:

    Che poi, visti così vicini, quei due simboletti mi sembrano tutto fuorché due alternative fra cui scegliere… brr…

  3. lorenzo Says:

    sarà una cazzata, ma io ho fatto 8 A. Tu?

  4. Tony Says:

    Sei. Mi sa che sono un comunista e nessuno me lo aveva detto.

  5. M.B. Says:

    Cosmopolitan.

  6. Tripudiatore Says:

    Avvilente scoprirsi di sinistra in questo modo…
    Cmq: un leader l’Unione ce l’ha. Una posizione sulle questioni morali non può essere univoca. Ed è giusto così: quando non si tratta di economia o politica in senso stretto, si dovrebbe votare secondo coscienza, senza guardare all’indirizzo della propria coalizione. Rutelli non è mai stato un leader: difatti Luttazzi dice che, dopo aver perso le elezioni del 2001, si sta impegnando per perdere anche quelle del 2006.

  7. Tony Says:

    Nel frattempo, il Papa mi ha fatto sapere che ha totalizzato tre A e cinque B. Alle prossime elezioni si candida per Forza Italia.

  8. Black Cat Says:

    Il Papa? Ma parli di Jean Paul? Il “Papa” del Forum, vero?

  9. Omix Says:

    Forse si dovrebbero abolire le parole destra e sinistra. Infatti anch’io non mi riconosco in questo pseudo-test. Destra e sinistra sanno di Milano e Roma, sanno di Juve e Milan, sanno di scontro per il colore più che incontro e crescita per un gioco più bello o, nel caso, per una politica più “necessaria” al benessere sociale anzichè un’occasione ghiotta per fare un gran baccano nel quale agire per convenienza e senza regole morali.
    Dopo il Pentapartito credevo anch’io nel bipolarismo, ma vedere quei due simboli lì….. La cosa triste è non avere alternative! Bossi, almeno, nella sua a tratti lucida follia era un elemento di rottura, potevi votare contro il sistema, ma ora cosa ci resta? Chiunque scegli, devi ricondurre il tutto in un minestrone vergognoso.
    Come manifesti il tuo dissenso (tirare trippiedi non vale!!)??
    Chi posso votare per vedere il mio paese crescere con i miei figli nel rispetto dell’ambiente, nella tutela della giustizia, nell’impostazione di una società che si basi un pò di più sull’altruismo, sul confronto onesto e far finire questa stupida giostra di furbizia e stupidità che ci sta trascinando alla distruzione materiale e morale.
    C’è il partito “Unione dei veri eco-terroristi con Gino Strada e Beppe Grillo, con l’aggiunta di due cucchiaioni di sana destra e la religiosità autentica di Alex Zanotelli?”
    Accidenti ……..chissà il simbolo !!!!

  10. maria josè Says:

    sinistra doc, sembra

    8 A :)

  11. marinamaris Says:

    io ho totalizzato 5A 5B e 4C, sono di destra, di sinistra, indecisa o devo bere di meno?

  12. vis Says:

    io sono di sinistra e voto per maria josè, si può?

  13. Diego Says:

    Su omosessuali non c’è l’opzione CATTIVI MA NECESSARI.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.